Risotto allo zafferano

Un piatto molto apprezzato...



4 1 voti

Ricetta
Risotto allo zafferano
Ingredienti
  • Riso arborio o carnaroli: 320 gr
  • Burro: 60 gr
  • Brodo di carne caldo: 1/2 litro
  • Vino bianco: 1 bicchiere
  • Cipolla : q.b.
  • Parmigiano reggiano grattugiato: 150 gr
  • Zafferano: 1 bustina
Tempo Totale
DifficoltàMedia
Dosi4 Persone

  Il risotto allo zafferano e' un piatto molto apprezzato soprattutto nel nord Italia. E' il risultato di una ricetta semplice, gustosa e leggera e proviene dalla tradizione culinaria della Lombardia, con origini antiche risalenti alla fine del 1400.
Viene spesso confuso con il "risotto alla milanese", ma da questo si discosta per alcune piccole differenze quali l'impiego del vino bianco e l'assenza del midollo di bue.
Questo primo piatto dal colore vivace viene preparato, a seconda delle zone, in diverse versioni. E' conosciuto e proposto in tutto il mondo ed e' spesso parte integrante di un piatto unico completo di ossibuchi, salsicce, funghi o frutti di mare.

Preparazione

Preparazione...

  • Prendete un po' di cipolla (in quantità variabile a seconda dei gusti e delle abitudini) e tritatela finemente per farla dorare in tegame, a fuoco lento, con la meta' del burro.
    Una volta appassita aggiungete il riso, mescolando per qualche minuto fino a farlo diventare brillante. A seguire versate il vino bianco e, sempre mescolando, aspettate che evapori.
  • Continuate la cottura del riso aggiungendo, di tanto in tanto, il brodo in piccole dosi.
  • Quando il riso sarà quasi cotto (con una consistenza ancora al dente) unitevi la polvere di zafferano e a seguire mantecate il tutto con il burro rimanente e con il parmigiano reggiano grattugiato per un paio di minuti.
    Se occorre aggiustate di sale e servite la portata ben calda.
     

Il consiglio in più:
La vera tradizione milanese prevede l'accostamento di questa pietanza con l'ossobuco, in alternativa, per una cena veloce si possono bollire a parte un po' di gamberi da unire al risotto una volta pronto, per un piatto ricco, completo e di sicuro effetto.
Questa portata altamente aromatica si sposa in maniera perfetta con vini altrettanto profumati, come il traminer o il gewurztraminer.
Per non fare aderire al tegame il riso durante la cottura e' consigliabile mescolare in modo costante e soprattutto mantenere la fiamma del fornello molto bassa.
Una variante alla preparazione e' aggiungere direttamente lo zafferano nel brodo in modo da amalgamare in maniera perfetta i sapori tra loro e per far insaporire lentamente il riso durante la cottura.

TAGS: Risotto allo zafferano, ossobuco, tradizione

detto fatto